Dose

I fiori all’occhiello dei lavoratori del legno

La figura della professione tra tradizione e modernità

Duecento anni or sono, i tornitori facevano affidamento nient’altro che sulle proprie forze per mettere in rotazione i ceppi di legno. Nonostante oggigiorno si servano dei macchinari più all’avanguardia, il loro amore per la lavorazione di un ceppo di legno naturale è rimasto intatto.
Il tornio, ormai motorizzato, rimane ancora lo strumento principale di questi professionisti e anche gli attrezzi del mestiere sono tutt’oggi mossi dalle loro stesse mani,
con le quali sono capaci di forgiare un’incredibile varietà di prodotti e persino oggetti d’arte che è possibile ammirare nei musei.
I tornitori su legno di oggi sono diventati un ristretto gruppo professionale e dinamico, che si batte tuttavia perché questa professione continui a essere riconosciuta come tale, intrattenendo un proficuo scambio di idee con i professionisti di altri paesi.

 

 

Chi è l’associazione svizzera dei tornitori su legno

L’associazione è stata fondata nel 1903 con il nome di «Schweizerischer Drechslermeister Verband» o, in italiano, «Associazione dei tornitori su legno», con il principale obiettivo di sostenere gli interessi delle imprese e promuovere la formazione.
Nel 2017 i membri dell’associazione hanno decretato la rettifica della loro ragione sociale in «Tornitori svizzeri», andando così a includere i tornitori non professionisti, ovvero coloro che non hanno svolto l’apprendistato di 4 anni, ma che sono tuttavia animati dalla passione per la lavorazione del legno.

 

 

Obiettivi dei «Tornitori svizzeri»

  • Rappresentanza: l’associazione è rappresentata all’interno dell’«organizzazione delle professioni», nella pubblicità e presso le autorità pubbliche.
  • Creazione di sinergie: l’associazione promuove i contatti tra i suoi membri e favorisce lo sviluppo del know-how all’interno del settore.
  • Formazioni di base: l’associazione organizza apprendistati della durata di 4 anni e formazioni continue per maestri tornitori su legno.
  • Cooperazione internazionale: l’associazione promuove lo scambio di idee e di esperienze con le altre associazioni di tornitori presenti nel mondo.
  • Contatti: l’associazione promuove i contatti con altri settori e organizzazioni
  • Vantaggi dei membri
  • Contatti tra membri: l’associazione pone le basi necessarie per i contatti in ragione dell’ottenimento di informazioni utili da parte di altri membri dell’associazione. Scambi tra specialisti e appassionati del mestiere.
  • Certificazione: supporto dell’associazione in vista dell’ottenimento delle certificazioni FSC e Swissness.
  • Formazione continua: l’associazione organizza corsi per apprendisti e futuri maestri tornitori nonché seminari. Opportunità di partecipare ai corsi ASFMS organizzati dai falegnami e dai produttori di mobili.
  • AI: l’associazione è affiliata alla cassa AI dei falegnami.
  • SIKO 2000: accesso al programma di sicurezza dei falegnami.
  • CCL: l’associazione beneficia di una convezione collettiva di lavoro per gli operai tornitori sul legno.
  • Sito internet: esistenza di un sito internet di riferimento: www.drechsler-schweiz.ch. Comunicati sulle possibilità di formazione continua nonché su seminari e simposi.